Parenti parassiti, eredi accidiosi, avidi e pigri della Prima Repubblica

Il mondo è cambiato tanto ed in fretta. Non solo tecnologicamente e quello che sto vivendo io è una conseguenza di una vecchia mentalità che si è scaricata su di me. Io faccio parte di una generazione di transizione. Sono testimone dei problemi del passato e traghettatore verso il futuro. Vedo ciò che serve oggi e prevedo cosa potrebbe persino essere utile o non utile domani, ma ho addosso tutte le rivendicazioni del passato e di una generazione di persone che per questo cambiamento non vuole pagare,  che tira a campare. La generazione del debito pubblico. La generazione della vecchia politica. La generazione dei vecchi legami uomo-donna, dei vecchi giochi di potere. La generazione dei miei genitori naturali e dei loro coetanei che occupano le poltrone della politica.

Pretendo che le relazioni giuridiche con la mia famiglia siano tagliate. Non posso più sopportare i messaggi opportunisti e avidi di soldi che continuo a ricevere da quei grassoni dei miei genitori. Persone false, opportuniste e inopportune soleggiate da D.Graziani dell’INPS, dalle banche e chissà da chi altro. Mi fanno vomitare. Fisicamente mi viene ancora la nausea quando ricevo i loro messaggi. Dopo avermi sfruttata e insultata e lasciata in condizioni indigenti, dicono di avere fatto accordi di cui io non ho nessuna evidenza. Non mi hanno versato soldi. Pensano a me come ad una opportunità per ulteriori soldi (di cui non hanno bisogno) e mi vorrebbero addirittura come complice dopo aver tentato di farmi fallire, sfrattare, morire giuridicamente. Non hanno bisogno di nulla. Hanno case, appartamenti,pensione, pezzi di terreno e persino salute fisica. Tutto ciò che manca loro è solo salute psichica e affettiva: non sanno cosa fare delle proprie giornate da qui alla morte. Hanno smesso di lavorare e stanno addosso a me. Non fanno nemmeno volontariato, pur essendo persone che si riempiono la bocca di prediche e di valori. Peraltro mia madre andò in pensione con la “baby”. Per chi non lo sapesse, fino agli anni novanta, grazie al pentapartito nella Prima Repubblica, prima di “mani pulite”, si poteva andare in pensione con una ventina di anni lavoro e con il criterio retributivo, invece che contributivo, quindi a soli 40 anni potevi andare in pensione calcolando sul tuo stipendio più alto. Prima di mani pulite il sistema pensionistico era un bacino elettorale molto ampio e serviva a mantenere gran parte della popolazione: finti invalidi, giovani professionisti come mia madre che non avevano più voglia di lavorare e affrontare la vita dopo i 40 anni. Io l’ho affrontata e l’ho cambiata. Merito che giustizia sia fatta. 

Così come sono stata spesso minacciata di essere estromessa dall’eredità famigliare, oggi sono io che rivendico il diritto di estromettere tutta la mia famiglia da qualsiasi mio reddito presente e futuro. I legami famigliari di tipo patrimoniale si dovrebbero spezzare nel momento in cui si dimostra il completo distacco affettivo e persino il tentativo di danno. Quando in una famiglia “ci si scanna” a suon di cause e offese non è giusto che il legame giuridico principale resti invariato. Ci si deve poter separare dai genitori come ci si separa dai coniugi. Con grande anticipo ho dimostrato di non riporre in loro nessuna fiducia, non indicandoli là dove è importante: sul passaporto. In questa situazione non hanno fatto nulla per me, se non pagare (senza dimostrarmelo) una cifra per affitto e bollette. Meno del minimo. Come sempre. 

Sono solo due parassiti della figlia e di ogni persona a cui la legge dia la possibilità di attaccarsi. 

Al contrario mio, hanno fatto cause inutili anche fra di loro, perdendole e diminuendo solo il patrimonio. 

Il primo caso di separazione in Italia in cui il marito non ottiene la separazione dalla moglie, per esempio, or comportamento non concludente. Inoltre, mia madre fece causa a mio nonno imputandogli l’incapacità di ragionamento e autodeterminazione per età, solo per far valere le proprie istanze sull’eredità e sui fatti psicologi d’infanzia. Quale che sia il giudice che ha dato loro potere, ha fatto un gravissimo errore. 

Soprattutto, non ha consultato me. Come si è permesso??????? Ma he giudice è???? Violenza giuridica pura! È come un colpo di stato, solo che è privato! 

Sono così abili da continuare a consultare il mio blog ed a leggerlo con morbosità, ma non mi inviano denaro e non mi ricaricano nemmeno il telefono. Mi fanno vomitare. Ritengo una violenza che si sia costretti a rimanere legati giuridicamente ai genitori finché non ci si sposa. Mi ha fatto violenza quel giudice che ha dato loro il permesso di decidere della mia vita. Io non ho mai comunicato loro del mio blog, dei miei profili social. 

Mia madre non sa nemmeno inviare messaggi col telefono, ma quel morboso di mio padre ha sempre frequentato siti porno e gli ha fatto piacere quello che mi è capitato, ha anzi contribuito a peggiorare le cose. Da maschio morboso con l’uccello allo sbando mai soddisfatto da mia madre, mio padre ha sempre desiderato avere una figlia o sottomessa come una brava ragazza che chiede sempre il permesso oppure, al contrario, come la peggiore delle mignotte (quindi la migliore). Fa schifo. Mi dispiace, ma non sono né l’una nè l’altra. Chi deve fare giustizia la faccia in fretta e ripari ai danni provocati dando potere economico e decisionale alla mia squilibrata famiglia, inclusi gli zii, fratelli e sorelle dei miei genitori naturali ed ai cugini, che non si sono degnati di farmi una chiamata, mancando di rispetto totale al legame storico e di sangue che ci ha comunque fatto condividere una vita e questioni intime pur avendo caratteri e personalità ovviamente diversi. Serve spiegare i legami di sangue? Tutti ambiscono ad essere complici quando si tratta di soldi. Complici. Complici. Genitori che ambiscono a diventare complici. Genitori che non sono mai stati veri genitori, ma due esseri che hanno fatto una figlia per interesse, da sfruttare in un modo (con la prepotenza ed il ricatto Della patria potestà) o in un altro (diventando complici). Rivendico il diritto di separarmi da loro. Quando mi fate contattare da una autorità competente in modo serio? Quando finisce questo gioco?

D299D855-3D3F-4F69-9CE8-CD6F228C1F71.jpeg

Annunci

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.