Il distacco del Maschio

809CF091-393A-44CB-8B38-49A02627CEC8.jpegNon serve siano mariti, basta ti abbiano fatto un lavoro personale per entrare in confidenza con la loro devastante superficialità. Chi sono? Sono i maschi tradizionali. Sono i peggiori. Sono i buoni. Sono quelli che non pagherebbero mai per fare sesso. Sono i mariti e sono quelli che non riuscendo a farsi sposare da nessuna, non riescono più nemmeno ad invitare a cena e si infilano nella vita delle donne facendo i buoni. 

In questi giorni ho ricevuto piccoli favori. Piccoli lavori che di solito vengono fatti dai mariti. Al primo screzio, mi sono sentita sfanculare con le mie paranoie. Ecco fatto. Le

Paranoie. Quando hai bisogno, il maschio medio, quello che non regge, ti accusa di paranoia. Mi è tornata in mente mia madre ed il periodo in cui soffriva fisicamente per una operazione non riuscita. Non le credeva nessuno ed il primo a darle della paranoica era proprio mio padre, quello che avrebbe dovuto portarla da altri specialisti e credere al suo dolore.

Per mia fortuna io sto così bene da mandare a quel paese velocemente. Il panorama, tuttavia, è sconcertante. Ero messa così male da avere una lavatrice e una macchina con batteria scarica, ma le mie sono state considerate  paranoie. Incredible. 

Purtroppo è vero che il maschio medio, Che supera i qurant’ anni senza sposarsi e che non è nemmeno disponibile a pagare per il sesso, ha dei problemi seri. Non è riuscito a legare una donna, non è riuscito a farsi legare da una donna, non riesce più a sedurre, non vuole pagare per il sesso. Gli chiedi aiuto e ti accusa di paranoia. Gli piaci, ma se ha preso un appuntamento con gli amici, lascia a casa te. 

Un maschio in totale crisi. 

Per mia fortuna io sono forte ed ho le idee molto chiare: il sesso si paga, anche se il maschio mi piace. Magari si paga meno, magari ci si aggiusta in modo comodo, ma non godendo dei vantaggi economici e delle Comodità di una moglie, il sesso con me si paga. Il maschio pagante sta tranquillo, tranquillo che non avrà problemi sentimentali di nessun tipo. Tutto finisce con il pagamento. 

Cerco sempre di non farmi fare favori. Preferisco guadagnare, ma non è semplice ed anche io scendo a compromessi. Accetto qualche favore..

Caro maschio medio, è ora che ti emancipi. Se non riesci a sedurre, devi imparare a pagare.

Il sesso ottenuto per riconoscenza non fa così bene come si può pensare. Perché tu non voglia sedurre, lo capisco. Non capisco perché tu non voglia pagare. Davvero preferisci andare in giro a fare lavori di manutenzione varia per ottenere gratitudine fisica?

Cara madre, sappi che mi è dispiaciuto quando ti dicevano che eri una malata immaginaria. Hai affrontando il dolore, amplificato dall’incomprensione. So che questo ti ha cambiata. Sappi, che quel marito che non ti ha compresa era solo un uomo come tanti. Lo hai sopravvalutato in quanto marito. Credevi fosse speciale perché lo avevi scelto tu, ma non lo era. Hai scelto un uomo comune, un maschio come tanti, che io ho ritrovato in tanti uomini nel corso degli anni. 

Per quanto ti possa interessare il mio ricordo,  visto che anche tu ti sei messa d’accordo a mio danno. Siamo molto diverse. Tu hai tenuto attaccato a te un maschio distaccato, io li amo per qualche ora, in cambio di denaro o qualche favore, e li restituisco alle loro abitudini, rinnovati, emozionati, rilassati, talvolta persino incazzati.  

Annunci

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.