Perché nella vita le persone fanno scelte estreme

Ecco qui sotto la risposta di una coppia di genitori genetici di alto livello culturale che vantano professioni di alto livello: una ex dirigente ed un libero professionista. Una risposta giuridica, di fronte ad un problema che si risolve con un bonifico di pochi soldi.

Ecco perché esiste gente che desidera cambiare vita e fare scelte radicali piuttosto che “stare alle regole”. Quando le regole vengono usate contro le persone in tutti i modi possibili, se la persona era forte ed aveva in sè il gene del cambiamento, cambia.

All’eta di quarant’anni, mi viene rinfacciato, sperando nel solito senso di colpa e nel solito figliol prodigo, una bevuta esagerata fatta a 20 anni in cui i medici mi dimisero prescrivendomi un semplice Plasil. Sapete cosa è il Plasil? Un semplice farmaco per la nausea. Ecco l’etilismo che a distanza di vent’anni mi viene ancora rinfacciato da genitori genetici. Non ho tempo per annoiare i lettori con i dettagli medici e giuridici, perché quello che conta è che nel momento del bisogno ho ricevuto l’ennesimo ricatto e l’ennesimo dito puntato. Non ho speso molto tempo, ho solo scritto un articolo sul blog, sentendomi costretta da una legislazione nazionale che mi vincola a rispettare dei legami giuridici che vorrei sciolti da molto tempo.

Non si può divorziare dai genitori, perché non è un contratto di matrimonio. Nascere è come un marchio a fuoco: una questione genetica e di sangue. Per questo motivo molte persone iniziano con i tatuaggi, a marchiare la pelle, come è marchiata la nostra nascita. Quando la società non trova soluzioni giuridiche adeguate, le persone ne cercano altre, per trovare minima soddisfazione per la propria identità e per trovare un modo soddisfacente per vivere.

Ora chiudo questo articolo e  procedo con argomenti più interessanti. Sono di fatto senza luce e senza soldi per pagare ed in questi mesi è stato evidente che è stato tutto manipolato per portarmi proprio in questa situazione.

Credo ci siamo arrivati persino tardi, proprio perché io ho resistito. Se anche trovassi uno con cui “fare una scopata”, la situazione non sarebbe risolta, perché io sono una wellness Coach ed il mio lavoro principale non è fare la escort come qualcuno ha sperato lo scorso anno creandomi tutti i problemi che mi ha creato per poche candide foto sul web (nulla di comparabile alla foto delle “vere escort” sui siti hot) e nulla di fatto: pochi incontri con uomini che avevano bisogno di quello che farebbe una moglie normale, niente di più.

30954928-FCF0-4C85-8749-AB941A8BA5DF.jpeg

Annunci

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.