I genitori non si meritano

8BBAA99D-E1A2-4196-979E-DD8D04CCEEF3.jpeg

Ognuno ha i genitori che ha. Sono loro che vi mettono al mondo, non voi che chiedete di nascere.

Non addossatevi colpe che non avete. Non fate troppi confronti con gli altri. Non fate la lista delle mancanze. Prendete la vostra vita in mano, ormai che l’avete e fatene una bella esperienza. Per errore o per  calcolo, vi hanno fatto. Vivete.

Non c’e Bisogno di andare dallo psicologo per capire perché non si è amati o perché i primi nemici, a volte, sono in famiglia. Non c’e Spiegazione alla mancanza di senso paterno o materno. Non c’e bisogno di capire perché una madre ti rovina tutti i vestiti più belli con la candeggina, perché rovista fra i tuoi diari e stagliuzza le tue foto, perché sta mal quando tu stai bene e la vedi sorridere quando invece qualcosa non va, quando gioisce perché anche tu soffri e ti augura un marito come il suo per rivincita sulla vita. Non c’e bisogno di capire perché un padre, le poche volte in cui hai avuto un problema, ha sempre e solo puntato il dito contro di te, dicendoti che è colpa tua se qualcuno ti ha tamponato, perchè nkn avresti dovuto essere andato a ballare ma a quell’ora avresti dovuto essere a letto a dormire. Non è colpa tua se tuo padre ha visto in te e nelle tue amiche tutte quelle belle donne che non sono tua madre, dimenticandosi di essere padre e diventando solo un maschio. Non è colpa tua.Non c’e Bisogno di capire perché i genitori sono avidi, oppure parassitari, oppure invidiosi, oppure punitivi, oppure, semplicemente, usino i figli al posto degli animali per ricevere compagnia, senza poi  volersene prendere cura, oppure li usino per sfogare le proprie frustrazioni, scaricare le proprie responsabilità, proiettare i propri  desideri.

Una volta accertato che la famiglia può essre un posto da cui scappare, andare avanti e non voltarsi indietro mai.

Annunci

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.