Claim: Le ustioni restano

DC7E325B-0FA7-402D-A264-5C349D632960.jpeg

EBAE7E9F-7803-4E8D-9889-BDF1DBF7A7BD.png

Oggi ho una cicatrice ad una gamba per colpa della carta di credito Lottomatica e di un farmacista.

Ho lasciato passare un anno per vedere se con il ricambio della pelle e l’abbronzatura la cicatrice sarebbe sparita, invece no: mi è rimasta la coscia sinistra ben macchiata.

In breve, lo scorso luglio 2017 mi sono accidentalmente rovesciata addosso l’acqua bollente della tisana. Ho immediatamente messo il ghiaccio e il gel all’aloe che avevo in casa, poi ho fatto ricerca per capire che crema comprare. Ne avevo selezionata una che non era disponibile e costava più di quanto io avessi. Avevo solo 10 euro e con quelli potevo comprare solo la Foile. Sono andata in farmacia a vi della Stazione di Ciampino ed al pagamento, nonostante ci fosse la disponibilità, il pagamento non andò a buon fine. Cercai comunque di avere la crema, per ovvi motivi, ma in farmacia si creo una situazione increaciosa in cui io sembravo una disperata senza soldi che vuole i prodotti gratis. Avevo la gamba ben in vista. Al farmacista, uno che faceva il Figo, dissi che avrei sottoscritto un contratto, gli avrei dato l’indirizzo di casa, quello che voleva per la crema, ma fui trattata miseramente davanti a persone che guardavano come se io fossi una attaccabrighe. Complice il fatto che sono una bella donna e che sono stata chiacchierata per il mio essere single. Nella discussione ripresi il farmacista, invitandolo ad allacciarsi il bottone. Ho chiesto l’amicizia crema anche agli amici.

Uscita, chiamai la carta di credito. Ebbi i soldi dopo alcuni giorni e comprai la crema in ritardo. Si erano bloccati, mi dissero. Con Lottomatica ho avuto molti problemi già denunciati e la carta non è più attiva.

La crema la comprai pochi giorni dopo in un’altra farmacia. Nel frattempo avevo maturato un credito maggiore.

Oggi ho una gamba macchiata a distanza di un anno e con l’abbronzatura.

Denuncio entrambi. Il farmcista avrebbe potuto medicarmi con una crema a campione, non avendo voluto consegnarmi una crema base da soli 10 euro che dovrebbe essere venduta da Carrefour invece che in farmacia, e denuncio la carta di credito perché a causa di questa inspiegabile indisponibilità non ho potuto comprarmi un medicinale.

Per questo motivo denuncio il titolare della farmacia e la carta di credito, Lottomatica, invitandoli a pagare i danni della ustione non curata tempestivamente con i prodotti giusti.

 

Annunci

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.