Il diritto di rimborso

CB0AB936-6FC4-4849-9A7F-5380FB9981D1.jpegOggi scrivo un articolo di denuncia contro tutte quelle aziende che sembrano serie, che godono persino del patrocinio pubblico, ma che guadagnano non rispettando norme basilari del rispetto del consumatore sia a livello europeo, che internazionale oltre che italiano. In particolare mi riferisco al mio primo fornitore di integratori e proteine, VitaminCenter.it di Bologna, che non mi ha sostituito un prodotto dannoso per la salute. Ho speso 40 euro per comprare proteine dell Nutrend con Colostro. Fin dal primo assaggio ho capito che qualcosa non andava. Ho comunque provato una seconda volta ed una terza, poi ho buttato via il prodotto. Quelle proteine avevano una pessima resa in allenamento, dando rigurgito, oltre a non essere adeguate ad altri impieghi in cucina. Su profumo e consistenza non mi esprimo: sembravano quasi “sabbia”. Una polvere non adeguata. Dopo aver discusso dia via email che per telefono con il fornitore, senza ottenere nulla, inizialmente “ho mollato”. In questo clima generale in cui denuncio di tutto, mi è sembrato il problema minore di cui dovermi occupare.
Stasera, mi sono illuminata in tutti i sensi, ho ripreso vigore e ritrovato la voglia di scrivere un articolo scomodo alle due di notte.
Mentre mi tingevo i capelli (finalmente ho trovato i prodotti giusti!), ho fatto caso alle mollette. L’azienda che le produce è certificata uni-en iso 9001-2008 ed ha una policy di sostituzione del reso immediata. Si può rispedire il prodotto con scontrino per avere un rimborso di mollette per capelli, mentre le proteine che ho mangiato non sono state nemmeno riprese dal distributore per verificare che non fosse un prodotto difettoso e salvaguardare la salute dei clienti. Incredibile.

Ho scritto un libro in cui parlo di nutrizione ed in cui avverto che il marchio fa la differenza. Bisogna imparare a comprare. Per difendere la nostra salute, ancor prima dei nostri soldi, dobbiamo imparare a comprare e a segnalare tutti coloro che mettono a rischio la nostra salute con pratiche commerciali scorrette. Per 40 euro io ho rischiato. Se fossi stata una persona con meno consapevolezza, avrei mangiato quelle proteine, credendo che andassero bene. Usate per i pancake, erano come una bistecca dura, come una suola da scarpe. Io ho buttato il prodotto, altri non lo avrebbero fatto e si sarebbero persino convinti che fosse normale che le proteine siano così.

Denuncio VigaminCenter per non aver ripreso
Il prodotto della Nutrend e pubblico qui sotto la policy delle umili e perette mollette per capelli.

CB0AB936-6FC4-4849-9A7F-5380FB9981D1.jpeg

 

Annunci

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.