Hakuna speziata

NOCE MOSCATA E ZAFFERANO

Una cucina che si rispetti non può non avere spezie. Anche nei momenti peggiori, in cui per qualsiasi ragione si fa economia sulla spesa, rinunciare completamene alle spezie solo perchè costose rispetto ai beni basi è davvero una mancanza sia in termini nutrizionali che strategici.

Ho iniziato a mangiare speziato alcuni anni fa,  scoprendo l’importanza delle spezie da un punto di vista strategico: non solo hanno specifiche proprietà, spesso antisettiche,  ma consentono anche di mangiare le altre pietanze con gusto, saziandosi, calando l’apporto di sale e olio necessari ai tradizionali sughi, pesti e ragù. Noi italiani siamo forse un po’ tradizionalisti, quindi andiamo poco oltre il celeberrimo aglio, olio e peperoncino. Il metodo costruttivo del piatto è simile. Immaginate di sostituire il peperoncino con altra spezia e sarete già quasi arrivati.

Stasera mi sono dilettata a prepararmi due monoporzioni proteiche. Ho preso le mie solite fettuccine (pasta all’uovo). A parte ho preparato due pesti entrambi:

  • a base di albume sbattuto
  • uno con abbondante noce moscata,
  • l’altro con zafferano e semi di anice.

Ho preparato a parte anche qualche scaglia di parmigiano (giova ricordare che si tratta del formaggio più proteico di tutti e senza lattosio).

Sulla piastra ho fatto sciogliere una noce di burro. Una volta cotte le fettuccine, le ho passate sulla piastra facendole diventare leggermente croccanti e le ho unite, in tempi diversi, ai due pesti. In quello con noce moscata ho messo il parmigiano, nell’altro no.

Ho mescolato un minuto lasciando addensare l’albume.  Ho impiattato.

Sono venuti due primi assolutamente sfiziosi, decisamente salutari ed a basso contenuto calorico, oltre che as alto valore proteico. Le spezie sono ricche di sapore. La noce moscata è rilassante e lo zafferano è antidepressivo. Abbinato a semi di anice, anche rinfrescante. Due piatti sfiziosi, di quelli che ti lasciano la sensazione di leggerezza. Entrambi ottimi per sportivi.

La prossima volta farò la variante con tartufo e latte di cocco. Invece della panna da latte vaccino, amo usare la panna da latte di cocco, ottima per la pelle, idratante, senza lattosio e cremosa.

Insomma, le spezie, oltre che salutari, danno gusto alla cucina anche nei momenti di maggiore sobrietà dei conti. Perché non averle sempre nella credenza? Non sono deperibili ed aspettano il loro momento, quello giusto.

9DB23828-F62A-45D3-B5A3-1BE4FF7190A0

 

Annunci

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: