Quel grasso che fa bene

Ieri mi sono mangiata una intera trota salmonata. Quasi 700 grammi. Fantastica. Mi sono addormentata con calma ed ho dormito sei ore, cosa che non facevo da tempo.

Gli omega3 sono regolatori del sonno come la serotonina prodotta assimilando pasta.

La trota salmonata è un favoloso ibrido fra la trota nostrana ed il salmone, cresce sia in acqua dolce che salata, la pescano dopo circa tre anni di vita (quindi ha una buona carne proteica) ed è disponibile a varie lavorazioni e ad un prezzo davvero accessibile. Ha una carne versatile. Ci ho preparato sia un’ottima tartare che dei filetti alla piastra.

È abbastanza grassa da cuocere senza bisogno di olio aggiunto.

Se volete quindi ottenere un gusto sgrassato occorre cucinarla con aglio e rosmarino, se invece volete mantenere la parte grassa (un grasso salutare quello del pesce, omega 3 che altrimenti assumiamo in pillole) potete abbinarla ad altre verdure, le stesse che abbinereste al salmone.

Io l’ho abbinata ad un contorno di quinoa, cereale ibrido a legume che adoro per sapore e proprietà nutrienti, e cavolo rosso con un filo di aceto balsamico. Ho dunque deciso di mantenere un gusto dolce.

Quella che ho comprato aveva addirittura due ovaie, che ho mangiato in tartare come caviale.

Ci sono alcuni grassi che fanno bene.

Bisogna solo capire quali per mangiarli naturalmente ed evitare di dover integrare la dieta con pillole per nutrienti che abbiamo erroneamente eliminato alla base.

La stessa cosa la faccio con lo yoghurt. Preferisco lo yoghurt intero. Avendo imparato ad assumere le proteine da latte nella dieta per sportivi, sono tornata allo yoghurt intero. Alcuni grassi sono buoni ed il nostro corpo ne ha bisogno per sciogliere altri grassi, per tenere “oliato” il sistema. Il nostro corpo è un motore che ha bisogno anche di un po’ di grasso, di collagene, di parti oleose che mantengono elastiche le arterie, la pelle, la grinta muscolare, evitando contratture, ictus.

Non è un caso che fra le sostanze che maggiormente proteggono il cuore ed il sistema cardiocircolatorio ci siano le noci e la frutta secca.

Frutta. È ormai da alcuni anni che ho quasi completamente eliminato lo zucchero raffinato.

Assumo fruttosio puro dalla frutta. Frutta: glucosio, acqua, fibra, vitamine.

Frutta secca: grassi buoni, sempre bene non esagerare, ma ottimi rompi fame, protettori dello stomaco prima di una bevuta di alcolici, inibitori dell’assorbimento dell’alcol, protettori del sistema cardiocircolatorio. Le mandorle i più proteici, da mangiare già da colazione, prima dell’attività fisica.

Favorevolissima agli integratori, come da indicazioni sulle confezioni degli integratori stessi, non sostituiscono una dieta variegata ed una corretta attività fisica. Integrano.

Ringrazio chiunque mi abbia dato l’amore per la lettura. Leggere non significa, per me, necessariamente cimentarmi sempre con testi impegnativi, ma dedicare il tempo necessario a quelle parole che fanno la differenza, comprenderle nella loro importanza, nel loro contesto, ovunque le trovi scritte.

Prima di eliminare tutti i grassi, pensateci!

Annunci
Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: