Core energy and sexual healing

A conferma dei libri letti sull’importanza delle verdure nell’alimentazione, incluso i nutrizionisti dei runner: mi fa piacere leggere sulla newsletter di Runcard che molte verdure verdi che mangio regolarmente sono un grande supporto muscolare durante la corsa. Riporto il testo tel quel, non potendo scrivere di meglio sull’argomento e non dovendo imprimere nessun sigillo su conoscenze diffuse da altri, volendo, piuttosto, contribuire alla diffusione delle informazioni necessarie al mantenimento di un buon livello di benessere.
“Le verdure sono infatti fonte di nitrati che una volta assorbiti dal sangue vanno nelle ghiandole salivari, dalle quali tornano in bocca con la saliva; qui – per azione dei batteri saprofiti presenti sulla lingua si trasformano in nitriti che, una volta assorbiti, vanno in tutto il corpo, fra cui nei muscoli. Durante l’allenamento, proprio nelle fibre muscolari impegnate nello sforzo, quando in esse arriva poco ossigeno o/e si produce acido lattico (dunque quando si supera la soglia anaerobica), dai nitriti si forma ossido nitrico. Fra gli altri effetti positivi, l’ossido nitrico determina la “biogenesi mitocondriale”, ossia la formazione di muovi mitocondri, i corpuscoli nei quali – combinandosi l’ossigeno con il glucosio e, nelle andature più lente, quali quelle della mezza maratona e della maratona, anche con i grassi – si crea l’energia (ATP) utilizzata dai muscoli per lavorare.

Le verdure (soprattutto lattuga, spinaci, coste, biete, altri tipi d’insalata e di ortaggi a foglia, ma anche le barbabietole rosse e, in concentrazioni comunque non trascurabili, altri ortaggi non a foglia) contengono nitrati.

È dunque importante mangiare d’abitudine verdure in buona quantità in ciascun pasto principale e, in particolare, anche più di 200 grammi nei pasti che precedono gli allenamenti in cui si arriva alla soglia anaerobica o la si supera. E per tornare all’assunto iniziale, i corridori dei 400 m, del mezzofondo, ma anche del fondo e della marcia.

 Articolo tratto dalle pubblicazioni di Enrico Arcelli (medico dello sport e dietologo), Serena Martegani (medico dello sport), Elena Casiraghi (specialista in alimentazione e integrazione dello sport)”

Devo aggiungere che le verdure hanno l’importante funzione di regolare l’intestino, mantenere sgonfio il ventre e farci sentire sempre sexy. Ci si sente sexy quando il corpo è in equilibrio e sempre pronto. A quel punto la disinvoltura con cui si gestiscono le situazioni diventa fondamentale. Il dolce fa simpatia e piace subito, ma un’alimentazione basata su verdure rende forti, agili e consapevoli.

Anche nella corsa.


 

Annunci

2 pensieri su “Core energy and sexual healing

  1. amleta ha detto:

    Io per esempio adoro la pasta ( al farro) con le verdure piuttosto che mangiata con sugo o altri intrugli. Ma forse è per mia abitudine familiare, perchè mamma mi metteva di tutto nella pasta, verdure comprese, broccoletti, spinaci, le foglie del ravanello,…quindi mi sono abituata a questi condimenti verdi. Io non corro, io nuoto, ma mi dicono che sono velocissima….il mio istruttore ogni volta deve dirmi di non correre troppo perchè poi gli altri restano indietro e sembra male. Ma io arrivo in piscina con così tanta energia che la farei sprofondare a forza di bracciate 🙂

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.